Facebook

Dove siamo



Da San Vito di Cadore al rifugio si accede tramite il sentiero 228 che dalla partenza degli impianti sciistici, attraverso la strada sterrata raggiunge prima la piazzola della teleferica del rifugio, proseguendo poi in 30 min. per ripido sentiero fin alla sommità del Col de chi da Os.
La strada durante il periodo estivo viene chiusa al traffico e l’accessibilità alla zona è garantita dalla seggiovia.

Altra possibilità è il sentiero 225 che dall’abitato di Chiapuzza porta in un paio d’ore direttamente al rifugio attraverso un ripido e boscoso sentiero dal quale si ammira l’immensità della parete sud della Croda Marcora.

Da Calalzo di Cadore 809 m. slm, raggiungibile anche con il treno, si può giungere al rifugio lungo la carrozzabile della Val d’Oten fino alla Capanna degli Alpini 1395 m. slm, da qui per sentiero fino al rifugio Galassi 2018 m. slm per poi proseguire attraverso f.lla Piccola per il sentiero 227 che corre alto sulle ghiaie ai piedi della cima Belprà e della cima Scotter. L’itinerario richiede una giornata di cammino ma permette di intraprendere il trekking senza bisogno dell’automobile.