Facebook

Cartina dei sentieri

Il rifugio è posto in posizione strategica per molte escursioni facili: attraversata al Rifugio Galassi, Capanna degli Alpini, Rifugio Chiggiato, salita alla Forcella grande e giro delle cimette che la circondano (cima dei Ross, Punta Taiola), Bivacco Slataper, Valle di San Vito fino a Palus San Marco.

E’ sempre stato base d’appoggio per le escursioni difficili tipo il Giro del Sorapiss (Via ferrata Berti e Via ferrata Vandelli Sentiero Minazio), attraversata al Bivacco Voltolina per cengia del Doge oppure al Rifugio Antelao attraverso la via del Ghiacciaio.

E’ base per alcune fra le più belle scalate delle Dolomiti: la cima Antelao, la cima Sorapiss, la Cima Belprà, la cima Scotter per il Passo del camoscio, la Torre dei Sabbioni.

Per informazioni più precise e consigli ricordiamo che potete contattarci al Rifugio oppure per la descrizione dettagliata delle Vie consigliamo la Guida Antonio Berti DOLOMITI ORIENTALI volume I parte 1° evitando di consultare siti che diffondono informazioni sbagliate oppure dove ognuno scrive opinioni personali e poco oggettive e credibili.

In neanche un ora di cammino si raggiunge la Forcella grande, valico maestoso spartiacque tra il Gruppo del Sorapiss e le Marmarole, oppure la Forc Piccola spartiacque tra il Gruppo dell’Antelao e delle Marmarole. Queste vastissime porzioni rocciose chiamate appunto Gruppo Antelao Marmarole Sorapiss, in parte ancora selvagge come ormai è raro trovare in Dolomiti, vengono considerate insieme a fini escursionistici in quanto non ci sono strade statali che le separano l’una dall’altra.